Fukushūen Garden Naha

  1. Yonaguni Island
  2. Kumejima Prefectural Natural Park
  3. Tatami Rock
  4. Islands Near Okinawa Main Island
  5. Kerama Region
  6. Butterfly Garden | Yubu Island
  7. Fukushūen Garden Naha
  8. Iriomote Island
  9. Kabira Bay
  10. Minsa studio | Weaving textile
  11. Yubu Island
  12. Makishi public market Naha
  13. Taketomi Island | Perla di Okinawa
  14. Bashōfu studio
  15. 船浮集落 | Iriomote Island
  16. Naha
  17. Castello di Shuri
  18. Okinawa Main Island
  19. The great mangrove forest of Japan
  20. Churaumi Aquarium
  21. Ishigaki Island
  22. Yaeyama Region

Il giardino è stato costruito nel 1992, in occasione del decimo anniversario dell’istituzione della relazione di città gemella tra Naha e Fuzhou in Cina. Il quartiere di Kume in cui si trova il giardino, precedentemente noto come Kumemura (Villaggio di Kume), è stato per secoli il centro della cultura e dell’apprendimento cinese nel regno di Ryūkyū e un simbolo del ruolo significativo dell’influenza culturale cinese nella storia e nella cultura di Okinawa.

Il giardino è stato costruito quasi interamente con l’uso di legno e pietra di Fuzhou, con l’aiuto di artigiani di Fuzhou e secondo le specifiche rappresentative dei giardini tradizionali di Fuzhou. Contiene quindi molti degli elementi essenziali per la progettazione di un giardino tradizionale cinese. È murato, diviso in singole sezioni, presenta molta asimmetria, rocce tra cui rocce di studioso e acqua a forma di un unico stagno che si estende nella maggior parte delle sezioni del giardino. Diversi ponti in una varietà di stili si estendono sullo stagno, che ospita koi e tartarughe, un simbolo di longevità e saggezza nella cultura cinese. Il fulcro del giardino è forse la sua cascata, situata sul lato ovest dello stagno, direttamente di fronte all’ingresso est. Il cumulo di roccia da cui sgorga contiene una grotta artificiale, in cui si può entrare e arrampicarsi; le scale scavate nella roccia conducono a un padiglione in stile cinese, uno dei due punti più alti del giardino che consente una vista di gran parte del giardino e del paesaggio circostante.

Il giardino ha anche porte sulle quattro direzioni cardinali, una serie di padiglioni a sei lati, sculture, campane, diverse iscrizioni dipinte di grandi dimensioni su legno e pietra e, in un edificio, una piccola mostra di dipinti cinesi e di un modello dello stile di nave che avrebbe viaggiato a Fuzhou durante il periodo del regno di Ryūkyū per portare tributi e impegnarsi nel commercio. Viene utilizzato anche il concetto cinese e giapponese “prendere in prestito paesaggi (“shakkei”)” (借景, C: jie jing, J: shakkei), aggiungendo al senso delle dimensioni del giardino. Un elemento indicativo di Okinawa, tuttavia, si vede nelle piante e negli alberi scelti per il giardino. Alberi come Murraya paniculata, un parente dell’arancio e del mikan, chiamato gekkitsu (月橘) in giapponese, e Acacia confusa, chiamato sōshiju (相思樹) in giapponese, entrambi originari delle isole Ryukyu, Taiwan e parti del sud-est asiatico , sono stati scelti per le loro qualità estetiche, in particolare per i loro fiori, che consentono all’aspetto e all’atmosfera del giardino di cambiare con le stagioni in un modo particolarmente appropriato per un giardino tradizionale cinese.

L’accesso al giardino è aperto al pubblico; c’è una piccola quota di ammissione (adulti 200¥, bambini 100¥). Il giardino è aperto dalle 9:00 alle 18:00 ed è chiuso il mercoledì.