L’isola principale dell’Okinawa meridionale ha una lunga storia che risale all’epoca della mitologia Ryukyuan fino ad oggi. Sefa Utaki e Kudaka Island, patria di molti miti Ryukyuan, sono venerati come luoghi sacri e la prosperità del regno Ryukyu può essere vista in siti storici come il Castello di Shurijo e i Giardini Shikina-En. Poiché l’area era il sito di numerose vittime nella battaglia di Okinawa durante la seconda guerra mondiale, ci sono molti cenotafi e musei commemorativi in onore della pace in questa zona. Kokusai Street, chiamata “The Miracle Mile" per via della sua rapida ripresa durante l’era del dopoguerra, è sempre affollata di clienti.

La via Kokusai vicino al Palazzo del Prefetto di Okinawa è la strada principale della città di Naha. Ci sono molti negozi di souvenir e ristoranti, ecc. Situati qui. Naha City è anche la sede della DFS Galleria Okinawa, che è l’unico posto in Giappone per godere di risparmi nazionali duty free sui principali marchi di lusso del mondo, mentre Tomigusuku City, adiacente alla città di Naha, ospita il centro commerciale “Ashibinaa". Puoi acquistare famosi articoli di marca nazionali ed esteri a prezzi convenienti qui. Inoltre, Shuri, che in precedenza fiorì come la capitale del Regno di Ryukyu, molti siti storici come Shurijo Castle Park, che fu parzialmente restaurato nel 1992, sono sparsi in questa zona. Le magnifiche decorazioni conosciute come Shureimon e Seiden del castello di Shurijo provano che il castello merita la sua designazione come sito del patrimonio mondiale.

La regione meridionale dell’isola principale era il luogo di una dura battaglia tra il Giappone e gli Stati Uniti nella seconda guerra mondiale. Oggi, ci sono molti musei e monumenti che onorano la memoria di coloro che hanno perso la vita durante questo periodo difficile. Okinawa Prefectural Peace Memorial Park situato sulle colline di Mabuni è uno di questi siti. Il Museo della Memoria della Prefettura di Okinawa nel parco mostra preziose foto e testimonianze personali degli abitanti di Okinawa per ricordarci la sanguinosità della guerra. Inoltre, A Cornerstone of Peace è stato eretto in occasione del 50 ° anniversario della fine della battaglia di Okinawa e della seconda guerra mondiale. Su di esso sono riportati i nomi di tutti coloro che sono morti nel combattimento indipendentemente dalla nazionalità. Molti visitatori possono ancora essere visti mentre posano fiori sul Memoriale di guerra di Himeyuri-no-Toh costruito in onore del Corpo studentesco di Himeyuri.

Ad Okinawa, c’era una zona, Sefa-utaki, che veniva venerata come luogo sacro fin dai tempi antichi. Sefa-utaki è consacrato rappresentante di terra di Okinawa e si dice che sia stato creato dal creatore, Amamikiyo, nella mitologia Ryukyuan. Nell’era del regno di Ryukyu, agli uomini era proibito entrare in questo posto e alle cerimonie di inaugurazione di Kikoe Ogimi, la sacerdotessa di rango più alto di Ryukyu. C’è un’aria solenne sulle due massicce rocce che simboleggiano Sefa-utaki. Una vista panoramica dell’isola di Kudaka è anche possibile da Sefa-utaki. L’isola di Kudaka è chiamata “l’isola degli dei" e si dice che Amamikiyo sia disceso dal cielo fino a quest’isola. I luoghi sacri rimangono ancora sull’isola fino ad oggi.

INFO

VOLI

ALLOGGI

RISTORANTI

ESPERIENZE

ITINERARI

The Okinawa Diet

Yubu Island

Ishigaki Island

Taketomi Island | Perla di Okinawa

Minsa studio | Weaving textile

Makishi public market | Naha Okinawa

Bashōfu studio

Hyakuna Garan Hotel

Shuri Ryusen | Traditional Texile

Rihga Royal Gran Okinawa